Certificazione in saldatura | Certificazione – Qualifica del saldatore “patentino”

Certificazione – Qualifica del saldatore “patentino”

Grazie alla collaborazione con TÜV Rheinland Italia, è possibile attestare che i propri saldatori siano qualificati.

Saldatori qualificati permettono di garantire attività di saldatura di qualità e professionali.

Il termine “qualifica” significa che il saldatore o l’operatore che si occupa delle saldature si conformi ai requisiti di un dato standard e sia qualificato per procedere a saldature conformi alla portata del presente standard. Per essere certificato, un saldatore deve dimostrare di avere qualifiche sufficienti per produrre una corretta saldatura, che sia visivamente accettabile e che soddisfi i requisiti di controllo e qualità.

TÜV Rheinland vanta ispettori notificati 0035 in grado di esaminare i saldatori: dopo l’ opportuna verifica dei talloni di saldatura in laboratori approvati TÜV, tali ispettori possono rilasciare le qualifiche dei saldatori in accordo alle norme europee (e.g. EN287-1, EN1418,…) come richiesto dalla Direttiva 97/23/EC (PED)

Benefici immediati

Con l’attività di qualifica dei saldatori è possibile garantire di:

  • ·Impiegare saldatori le cui qualifiche siano valide ai fini della Direttiva europea 97/23/EC
  • Disporre di vantaggio rispetto alla concorrenza di un patentino da ente notificato
  • Beneficiare di tempi per l’audit ridotti, anche grazie alla lunga e qualificata esperienza dei tecnici preposti
  • Dimostrare alti standard di qualità
  • Fare affidamento sul servizio esclusivo offerto da TÜV Rheinland
  • Conformarsi ai requisiti locali e statali